NetForNeet

L’Associazione InnovaFiducia, con il sostegno di Fondazione TIM e la collaborazione di InfoCamere, vuole occuparsi diquesto complesso problema attraverso il progetto “NetForNeet”: 

una piattaforma digitale di coaching e formazione peer to peer alle digital skills. L’intento è la costituzione di una community di riferimento per evitare il rischio di esclusione sociale e offire l’opportunità di un collegamento con il mondo del lavoro, favorendo conoscenza e occupabilità in un mercato sempre più digitale e all’insegna dell’impresa 4.0.

Net For NEET è un progetto che ha come obiettivo favorire lo sviluppo di competenze digitali di base e avanzate di coloro che vengono definiti Neet – Not (engaged) in Education, Employment or Training. Si tratta di giovani che hanno un’età compresa tra i 18 e i 24 anni che non lavorano, non studiano e non si formano.
In Italia, il 31,1% dei giovani tra i 20 e i 24 anni non studia, non lavora e non è impegnato in attività formative. In questa fascia d’età siamo diventati i primi in Europa per numero di NEET.

I dati Eurostat relativi all’anno 2017 confermano, infatti, che l’Italia è la nazione in Europa con la maggiore quota di “Neet”. Nel nostro paese, la percentuale di giovani che non hanno un lavoro e non sono impegnati in un percorso di istruzione o formazione è pari al 25,7%, in lieve calo rispetto allo stesso dato del 2016, ma molto superiore alla media europea che si attesta al 14,3%, pari a 5,5 milioni di giovani.

L’Associazione InnovaFiducia ha ideato il progetto Net for NEET che, partendo dalla comprensione del fenomeno, ha l’obiettivo di dare un’opportunità a questi giovani attraverso una piattaforma online di coaching e formazione peer to peer sulle digital skills. Questa consentirà ai giovani di formarsi nel settore digitale, attualmente in grande espansione, creandosi una reale opportunità di entrare nel mondo del lavoro.
Tra gli obiettivi più importanti del progetto vi è anche l’inclusione sociale dei giovani, alla luce delle frequenti le situazioni di disagio socio-economico, e sarà agevolata dalla creazione di una Community in cui i ragazzi si possano confrontare con i propri coetanei, con esperti nel settore della formazione e del recruiting, ma soprattutto dove possano entrare in contatto con le aziende direttamente coinvolte nel progetto, al fine di creare reali opportunità per questi giovani.

La prima tappa del progetto si è svolta a Roma, presso il Tempio di Adriano, il 18 ottobre 2018: un concorso d’idee per ragazzi con l’obiettivo di individuare le caratteristiche e le funzionalità di TIPO, la nuova piattaforma digitale “vietata ai maggiori di 29 anni”. Ottanta ragazzi divisi in otto gruppi hanno quindi presentato le loro idee per far incontrare giovani e mondo del lavoro in base a competenze specifiche, ma anche passioni e interessi. 

L’evento – organizzato in collaborazione con Fondazione TIM, InfoCamere e la Camera di commercio di Roma – ha chiamato raccolta giovani dai 18 ai 29 anni per impostare la progettazione di una piattaforma relazionale su cui condividere esperienze, entrare in rapporto con le aziende e condividere informazioni, con un approccio peer-to-peer e l’uso di più linguaggi espressi.  L’obiettivo è che caratteristiche e funzionalità della piattaforma siano individuate e proposte dagli stessi potenziali utilizzatori. Sono stati coinvolti diversi atenei italiani, in particolar modo i dipartimenti legati alle materie tecnologiche e informatiche ma anche design e discipline umanistiche, invitando gli studenti a partecipare portando anche un amico che rientri nel profilo Neet.

Primi classificati della giornata #TIPOHack sono stati i ragazzi del gruppo 5 che con il progetto “Tipo NEET work: una piattaforma tipo TINDER” si sono aggiudicati un premio del valore di 1000 Euro. Secondi classificati, i giovani del gruppo 7, con la proposta della piattaforma digitale TIPO (Trova – Impara – Proponi – Organizza), incontra il tuo futuro, mentre il gruppo 3 si è classificato terzo con l’idea di uno #SmartRecruiting che sfrutti l’Intelligenza Artificiale. Per loro, una giornata di formazione sulla predisposizione di un curriculum vitae efficace presso la sede territoriale di Roma di TIM WCap, l’hub di open innovation di TIM.

PERCHÈ TIPO

In Italia il 31,1% dei giovani

dei giovani tra i 20 e i 24 anni non studia, non lavora e non è impegnato in attività formative.

OBIETTIVI

COMPRENDERE

il fenomeno dei NEET

SVILUPPARE

Sviluppare competenze digitali di base e avanzate (DigComp Digital Competence Framework – European Commission) nei giovani NEET

FAVORIRE

Favorire l’occupabilità in un mercato sempre più digitale e di industry 4.0

COSTRUIRE

Costruire una community di riferimento e un network con Enti e aziende

Status del Progetto
Avanzamento 86%

Referenti Progetto

Team

 

#TIPOLab

 

Dopo il successo di #TIPOHack è stato costituito un comitato di redazione che – sulla base di quanto emerso durante l’hackathon – supporterà il processo nella realizzazione di #TIPO.

#TIPOLab è già a lavoro per l’implementazione della piattaforma che collegherà i giovani al mondo del lavoro con delle modalità del tutto nuove…

0
Giovani (18 - 29 anni) si sono riuniti al Tempio di Adriano

2° Premio

“Ideazione della piattaforma digitale TIPO (Trova – Impara – Proponi – Organizza). TIPO incontra il tuo futuro”

1° Premio

“Tipo NEET work: una piattaforma tipo TINDER”

3° Premio

“Introduzione del concetto di #SmartRecruiting sfruttando l’Intelligenza Artificiale”

COSA NE PENSANO I GIOVANI DEL MONDO DEL LAVORO?


"Cosa ne pensano i giovani del mondo del lavoro?"

I nuovi Cluster delle Culture Giovanili


Il video racconto di #TIPOHack

con il sostegno di: